Internet of Things & Cyber Security

Internet of Things & Cyber Security

25 Gennaio 2021 Off Di Paolo Cusaghi

Secondo il rapporto annuale “Digital Defense Report” pubblicato da Microsoftche analizza le principali minacce informatiche a livello globale riscontrate nel corso dell’ultimo anno, gli attacchi sono diventati sempre più sofisticati.

Il Report, evidenzia un rapido aumento della sofisticatezza degli attacchi informatici, le cui tecniche rendono sempre più complessa l’identificazione dei cyber criminali mettendo in pericolo anche gli utenti più esperti.

Le indagini di Microsoft hanno inoltre identificato una chiara preferenza da parte dei principali gruppi criminali per determinate tecniche di attacco. Oltre ad un significativo aumento di interesse verso il furto di credenziali e  ransomware.

Le minacce che si sono mostrate in costante crescita ed evoluzione sono quelle rivolte ai dispositivi Internet of Things. Nella prima metà del 2020 c’è stato un aumento di circa il 35% del totale degli attacchi verso IoT rispetto al 2019.

Le tecniche di attacco più comuni tra i gruppi criminali finanziati dagli stati-nazione nell’ultimo anno sono state ricognizione, furto di credenziali, malware ed attacchi alle Vpn (Virtual Privite Network).

Anche l’emergenza Coronavirus è stata ampiamente sfruttata dai criminali informatici sia per attacchi phishing e social engineering, sia per colpire organizzazioni sanitarie e statali.

Il continuo bisogno d’informazione per la pandemia ha alimentato la tendenza crescente di attacchi malevoli via email, ovvero ha alimentato il fenomeno del Phishing.

I ransomware sono stati la principale causa che ha richiesto l’intervento del team di Incident Response di Microsoft tra ottobre 2019 e luglio 2020.

Internet of Things & Cyber Security

Purtroppo, i criminali sanno quando muoversi ed approfittano di festività, vacanze o di fasi delicate nella vita delle aziende che le rendono più inclini a pagare. Anche lo smart working e le connessioni da remoto hanno reso le VPN candidati ideali per gli attacchi informatici.

Viviamo ed operiamo in una situazione delicata in termini di minacce informatiche, che può mettere a repentaglio gli asset di un Paese come l’Italia. Infatti, il National Cyber Power Index 2020 del Belfer Center for Science and International Affairs ci posiziona al 29mo posto su 30 Paesi.

Per migliorare, occorre una strategia chiara ed investimenti in cultura e formazione creando una collaborazione tra pubblico e privato.